fbpx
Blog thumbnail

Partenio: benefici, usi e controindicazioni

Blog thumbnail

Il partenio è considerato una pianta particolarmente utile nella prevenzione e nella gestione del dolore. Era nota già nell’antichità perché ritenuta capace di curare molti disturbi, specialmente quelli di origine infiammatoria. Nella medicina popolare veniva anche utilizzato per poter espellere la placenta.

Il partenio appartiene alla famiglia delle composite e il suo nome botanico è Tanacetum Parthenium. E’ una pianta dal fusto eretto, i cui fiori ricordano in parte delle piccole margherite. Lo si trova che cresce spontaneamente nei campi incolti e si adatta davvero a qualsiasi tipo di terreno.

Benefici del partenio

Qui sotto un elenco di quelli che sono i principali benefici del partenio, una pianta nota ormai da secoli per la gestione e la prevenzione dei dolori, in particolar modo quelli dell’emicrania e quelli provocati dal ciclo mestruale.

  • Emicrania: Il partenio viene utilizzato soprattutto per gestire i dolori dell’emicrania. Questo in verità accade per due motivi. Da una parte perché ha interessanti proprietà antinfiammatorie ed è capace di intervenire positivamente sui vasi sanguigni, impedendo che si deformino continuamente a causa delle attività vasomotorie, cioè la dilatazione seguita dalla costrizione dei vasi stessi. Questa deformazione continua causa un dolore crescente. I principi attivi della pianta che aiutano a gestire questo problema sono i flavonoidi, i sesquiterpeni e i polifenoli. L’altro principio attivo utile è il partenolide per l’emicrania.
  • Dolori mestruali: il Partenio è considerato anche un buon alleato per i dolori mestruali, già nell’antichità era considerata una pianta utile in caso di dismenorrea per esempio, questo perché riduce la contrazione e l’eccitabilità della muscolatura liscia.
  • Migliora il tratto intestinale: come abbiamo visto interviene sulla muscolatura liscia e questo fa si che le sue proprietà ipotensive e antispasmotiche migliorino la salute del tratto digestivo.
  • Dolori articolari: il Partenio svolge una buona azione sui dolori che colpiscono le articolazioni, in particolar modo quando si parla di artrite reumatoide. E’ infatti stato dimostrato che ha interessanti effetti lenitivi e antinfiammatori.

Come si usa il Partenio

Il partenio si utilizza sotto forma di capsule o decotti. Se per esempio si desidera utilizzare questa pianta contro i dolori mestruali, l’emicrania o i dolori muscoloscheletrici è meglio optare per l’integratore sotto forma di capsule. Se invece si preferisce eseguire trattamenti esterni, cioè un decotto da applicare sulla parte dolore, allora è possibile realizzarlo con fiori e foglie così da gestire per esempio i dolori muscolari e reumatici. Esistono anche delle creme lenitive già pronte.

L’infuso di partenio può essere utilizzato per i benefici digestivi e ipotensivi. Il suo sapore è amarognolo per questo motivo spesso le persone non lo vogliono utilizzare come bevanda.

Controindicazioni del Partenio

E’ bene fare attenzione perché il partenio può provocare effetti collaterali quali per esempio le dermatiti allergiche oppure indurre a sintomi gastro intestinali quali vomito e diarrea. In alcuni soggetti predisposti potrebbe anche provocare insonnia e mal di testa.

Non dovrebbe essere assunto in caso di ipersensibilità al prodotto stesso, oppure nel caso si soffra di gastrite e ulcera. Può interferire con l’azione dei farmaci serotoninergici.

Shopping cart

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close