fbpx
Blog thumbnail

Griffonia: benefici, usi e controindicazioni

Blog thumbnail

La griffonia è una pianta che viene utilizzata nel settore dei rimedi naturali specialmente per il trattamento degli stati ansiosi e dell’insonnia. Il suo nome botanico è griffonia simplicifolia, appartenente alla famiglia delle Leguminosae. Qualcuno la chiama anche con il nome di “fagiolo africano”.

La griffonia proviene proprio dall’Africa e le persone utilizzavano la sua corteggia e la radice per poter guarire le ferite. Il succo invece veniva usato come rimedio naturale per i disturbi ai reni ma anche come lassativo.

A oggi invece la caratteristica più importante della Griffonia è quella di aumentare i livelli di seratonina ed è per questo motivo che viene particolarmente apprezzata come rimedio naturale per la sfera psicologica e quella nervosa.

Proprietà e benefici della griffonia

Qui sotto trovate alcune informazioni utili relative alle proprietà e i benefici della griffonia. La quale può essere utilizzata anche sottoforma di integratore alimentare in modo tale da assumere i principi attivi concentrati.

1. Utile contro l’ansia

Come abbiamo appena accennato la griffonia oggi è una pianta famosa per la sua caratteristica di aumentare i livelli di seratonina all’interno del corpo. E’ un buon rimedio naturale infatti per diversi problemi di natura nervosa e psicologica.

Questo è possibile perché al suo interno contiene 5-idrossi-triprofano, proprio dentro i semi. Si tratta di un aminoacido essenziale e precursore della seratonina.

La seratonina permette di regolare l’umore, sconfiggendo gli stati ansiosi ed è di aiuto in caso di depressione lieve e moderata. Può essere considerata utile anche per chi soffre di cambi d’umore repentini.

2. Utile contro la fame nervosa

La fame nervosa è sempre un problema che, come dice il nome stesso, parte dalla mente. E per eliminarlo quindi occorre intervenire sugli stati ansiosi.

Il problema della fame nervosa è che ci fa sentire fame anche quando in realtà non abbiamo bisogno di mangiare. Di conseguenza si mangia spesso durante il giorno e in alcune situazioni si tende a delle vere e proprie abbuffate.

La fame nervosa può portare ad alzarsi la notte per mangiare, abbuffandosi di dolci e carboidrati.

3. Combatte i problemi d’insonnia

La griffonia è utile contro l’insonnia. Questo perché la seratonina è uno dei precursori della melatonina, conosciuto anche come l’ormone del sonno. E’ utile sia per chi fa fatica ad addormentarsi la sera, sia per coloro che invece soffrono di risvegli notturni.

Come si usa la griffonia

La griffonia nella maggior parte dei casi si assume sottoforma di integratore, si tratta dell’estratto di ciò che è contenuto nei semi. Anche se più raramente si può trovare l’estratto fluido in gocce oppure la tintura madre. L’integratore di griffonia di solito viene assunto due volte al giorno, sempre lontano dai pasti, e per un periodo di almeno un mese per poter vedere i primi risultati. E’ sempre meglio programmare con un esperto l’assunzione ciclica per evitare che il corpo possa assuefarsi.

Effetti collaterali della griffonia

E’ da evitare in caso di ipersensibilità alla pianta o alla famiglia di appartenenza. In gravidanza e allattamento è meglio evitarla perché non ci sono studi che ne dimostrano la sicurezza. In caso di sovradosaggio possono esserci degli effetti collaterali, i quali provocano nausea, diarrea, dolori addominali e altri sintomi.

 

 

Shopping cart

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close