fbpx
gelso bianco

Gelso bianco: proprietà, usi e controindicazioni

gelso bianco

Il Gelso bianco appartiene alla famiglia delle Moraceae e si è diffusa in passato soprattutto in Cina e in Corea. Nei nostri supermercati non si trova, almeno che non si va in un negozio specializzato in prodotti orientali. E’ comune infatti assumere tutte le proprietà benefiche del gelso bianco attraverso gli integratori alimentari.

Del gelso bianco però non vengono utilizzati solo i frutti, ma anche le foglie per poter realizzare così decotti e infusi.

Dal XII secolo il gelso bianco è stato coltivato anche in Italia. Il suo frutto è bianco, però può tendere anche al giallo o al rosa violetto. La sua polpa è dolce, dall’aroma vanigliato ed è acidulo. Ha un apporto calorico limitato e tutte le sue numerose proprietà benefiche lo hanno reso per tanto tempo famoso come un elisir di lunga vita.

Benefici del gelso bianco

Analizzando i nutrienti del gelso bianco si capisce subito perché è un prodotto di qualità, capace di fornire numerosi benefici al corpo. Prima di tutto contiene zuccheri naturali e fibre. Possiede anche una grande quantità di sali minerali, tra i quali spiccano per esempio il magnesio, il manganese, il ferro e il potassio.

Tra le vitamine troviamo una quantità significativa di vitamina C e di vitamina K. Inoltre troviamo le antocianine, i flavonoidi e il resveratrolo. Il resveratrolo è un antiossidante molto potente.
Tutto ciò quindi, come si traduce?

  • Contrasta i radicali liberi e proteggere tanto i tessuti quanto le cellule di tutto l’organismo. Possiede proprietà lassative, ideale perciò in caso di stitichezza.
  • Le foglie del gelso bianco possono essere utilizzate per realizzare un infuso da assumere poi a scopi diuretici, perfetto perciò per tenere sotto controllo anche gli zuccheri nel sangue.
  • E’ un importante depuratore per tutto quanto l’organismo. Aiuta a eliminare le tossine.
  • Agisce come antinfiammatorio, soprattutto sulle infiammazioni che colpiscono i tessuti e cellule.
  • In caso di glicemia troppo alta ne abbassa i livelli. Perciò è considerato un frutto che può essere assunto in caso di diabete, anche se è meglio parlarne prima con il medico.
  • Aumenta il senso di sazietà, perfetto quindi per chi tende a mangiare quantità troppo abbondanti di cibo.
  • Riduce il dolore ai denti, in questo caso è bene utilizzare il collutorio naturale a base di gelso bianco che sfiamma in caso di dolore ai denti.
  • Un decotto delle radici e della corteccia aiuta invece a regolarizzare l’attività dell’intestino.

Come si usa

Il gelso bianco come abbiamo appena visto nel paragrafo delle proprietà può essere assunto in molte forme differenti. Non solo come frutto quindi, ma anche come integratore (che sicuramente è il più facile da reperire). Oppure può essere preso sottoforma di infusione o di decotto, si succo, di tintura madre, di sciroppo e di collutorio. E’ una pianta altamente versatile, di lei vengono usate per esempio i frutti, le foglie, la corteccia e le radici.

Controindicazioni

Non è una pianta che normalmente presenta particolari controindicazioni, se non è in caso di un’allergia o intolleranza al prodotto stesso oppure alla famiglia da cui proviene. Come sempre occorre far attenzione a non assumerlo in quantità eccessive proprio per evitare problemi intestinali.

Shopping cart

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close